Sezione ordinaria

 Home / Registro imprese e albi / Deposito pratiche / Sezione ordinaria
Print and PDF

L´iscrizione nella Sezione Ordinaria produce gli effetti di pubblicità legale previsti dall´art. 2193 c.c.


Nella Sezione Ordinaria si iscrivono:

  • gli imprenditori commerciali individuali (art. 2195 c.c.)
  • le società in nome collettivo e le società in accomandita semplice (artt. 2291, 2313 c.c.)
  • le società per azioni, le società in accomandita per azioni
  • le società a responsabilità limitata (artt. 2325, 2462 - 2472 c.c.)
  • le società cooperative (art. 2511 c.c.)
  • i consorzi e le società consortili (artt. 2612,2615 ter c.c.)
  • i Gruppi Europei di Interesse Economico - G.E.I.E. (D. Lgs. 240/1991)
  • gli enti pubblici aventi per oggetto esclusivo o principale un´attività commerciale (art. 2201 c.c.)
  • le società estere con sede secondaria amministrativa in Italia (art. 2506 c.c.)
  • le aziende speciali di enti locali ed i consorzi tra enti locali (T.U. 267/2000).

E' imprenditore commerciale l´imprenditore che esercita una o più della seguenti attività (art. 2195 c.c.):

  • produzione di beni o servizi
  • intermediazione nella circolazione dei beni
  • trasporto di cose e di persone per terra, per acqua e per aria
  • bancaria ed assicurativa
  • ausiliaria delle precedenti.
Guida interattiva agli adempimenti societari
La guida è lo strumento on-line creato dal creato dal sistema camerale e messo a disposizione di imprese, professionisti ed associazioni, che fornisce un chiaro e sintetico quadro dei principali adempimenti pubblicitari nei confronti del Registro delle Imprese e delle altre Pubbliche Amministrazioni destinatarie della Comunicazione Unica ai sensi dell'art. 9 del D.L. 31 gennaio 2007, n. 7, convertito nella Legge n. 40/2007.
Non comprende gli adempimenti relativi alle imprese individuali, alle denunce REA e al deposito dei bilanci.

  Guida adempimenti societari

Società cooperative

Con il D.M. 23/06/2004 (pubblicato in G.U. n. 162 del 13/07/2004) è stato istituito l'Albo delle Società Cooperative.
L'Albo, gestito con modalità informatiche dal Ministero delle Attività Produttive che si avvale degli uffici delle Camere di Commercio, sostituisce i Registri Prefettizi e lo Schedario
generale della Cooperazione.
Il Decreto ministeriale, struttura l'albo in due sezioni:
- nella prima devono iscriversi le società cooperative a mutualità prevalente di cui agli artt. 2512, 2513 e 2514 del codice civile;
- nella seconda devono iscriversi le società cooperative diverse da quelle a mutualità prevalente.
Ne consegue che tutte le cooperative esistenti alla data di istituzione dell'Albo o costituite successivamente, dovranno, entro centottanta giorni dalla pubblicazione del decreto ministeriale su menzionato, iscriversi in una delle due citate sezioni.
Relativamente alla prima sezione si precisa inoltre la creazione di una speciale sottosezione riservata alle cooperative che, come le cooperative sociali, vengono qualificate a mutualità prevalente direttamente dalla legge. Parimenti in una distinta sottosezione trovano collocazione le banche di credito cooperativo, considerate a mutualità prevalente se rispettano le norme delle leggi nonché le cooperative agricole e i loro consorzi.
L'iscrizione all'Albo da parte di tutti gli enti interessati, è necessaria, oltre che ai fini anagrafici, anche per la fruizione dei benefici fiscali indicati all'art. 223 -duodecies delle norme di attuazione e transitorie del codice civile. Pertanto tutte le cooperative che, pur iscritte nel Registro delle Imprese, non presentano la domanda di iscrizione all'Albo vedono esclusa ogni forma di agevolazione.
La modulistica per gli adempimenti verso l'Albo nazionale delle società Cooperative è costituita da un unico Modulo Albo Cooperative, le cui specifiche sono indicate nel D.M. 20/04/2006.
Il modulo va utilizzato:
- per la domanda di iscrizione all'Albo;
- in sede di depostio del bilancio.
Il Modulo deve essere allegato ad una domanda, da presentare al Registro Imprese della provincia ove è ubicata la sede legale della società cooperativa, compilata con gli strumenti informatici idonei (Fedra 5.9.0 o prodotti compatibili realizzati secondo le specifiche disponibili su www.attivitaproduttive.gov.it ).
Il modulo salvato in PDF e firmato digitalmente va allegato tramite il quadro di "riepilogo", indicando il codice tipo documento "C17 - Modulo Albo Cooperative".
Il recapito della pratica può essere effettuato mediante l'invio telematico con il sistema Telemaco, o in alternativa, la pratica può essere presentata su supporto informatico (CD o floppy digitale) allo sportello della Camera di Commercio.
Diritti di segreteria € 40 (per tutte le cooperative)
Imposta di bollo € 14,62 (Nel caso di cooperative soggette ad esenzione quali ad es. le coop sociali, occorre indicare in Fedra – modo bollo distinta N ).